EMILPRESS S.R.L.: COMUNICARE CON I MACCHINARI DI OGGI E DI IERI

Un caso di successo

Azienda

Emilpress S.r.l.

Società facente parte del Gruppo Sira Industrie – divisione Die Casting , Emilpress è una delle società specializzate nella pressocolata di leghe in alluminio, nella costruzione di stampi per pressocolata, nelle lavorazioni meccaniche collegate e nell’assemblaggio di componenti.

Settore

Produttore di componenti

Paese

Italia

Aspetto innovativo

Software MES Net@Pro, PLC B&R e fornitura quadretti elettrici.

Sfide affrontate

Necessità di interconnessione tra macchinari e software MES.

Soluzione

Configurazione del modulo FDI – Field Data Integrator del software MES prodotto da Qualitas Informatica e fornitura della componentistica hardware necessaria per la comunicazione con i macchinari.

Risultati

Comunicazione bidirezionale tra il software MES e i macchinari, con raccolta dati centralizzata.

Più informazioni sul cliente

La necessità di Emilpress dalla quale è scaturito il progetto è molto simile a quella della sorella Sirpress: configurare il software MES Net@Pro ed interconnettere i macchinari presenti in stabilimento in ottica Industria 4.0.

Area Professional segue la configurazione del modulo FDI – Field Data Integrator, mentre il partner Naviger si occupa della configurazione della parte utente.

Alcuni macchinari sono composti da un robot che analizza i pezzi prodotti distinguendoli tra “buoni”, “non buoni” o “sospesi”. La criticità per Area Professional è realizzare una comunicazione bidirezionale con questi robot in modo da poter raccogliere i dati a livello centralizzato e da impartirgli le ricette di produzione.

Il primo step per la risoluzione del problema è la fornitura della giusta componentistica hardware: Area Professional sceglie i PLC B&R ed affidati ai propri tecnici la programmazione degli stessi e la realizzazione dei quadretti elettrici. Una volta poste queste basi la configurazione del modulo FDI prosegue senza intoppi.

Alcuni macchinari non sono dotati del robot che suddivide automaticamente i pezzi prodotti, perciò è necessario inserire dei comandi per l’operatore, permettendogli così di categorizzare manualmente i pezzi prodotti. Anche in questo caso si rivela fondamentale la presenza dei PLC B&R, che consentono una perfetta comunicazione con il macchinario.

Questo progetto dimostra che è possibile convertire in ottica Industria 4.0 tutti i macchinari, siano essi recenti o più datati.

Ti aiuteremo a trovare la soluzione più adatta a te